Il Museo di Mirabello della Civiltà Contadina, una visita da non perdere!

Museo Sessa copertina

Per una persona nata e cresciuta in un piccolo paese di campagna, poter risalire alla storia delle sue origini e vedere quanto gli anni hanno cambiato il territorio, dove ha sempre girato sin da ragazzino, è un’onore che non ha prezzo. Per me, nato e cresciuto a Mirabello, poter riscoprire tramite una semplice visita la storia del mio paese e vedere in prima persona oggetti che i miei bisnonni usavano quotidianamente è semplicemente stupendo.

Vi presento quindi il Museo della Civiltà Contadina – Rodolfo e Luigi Sessa di Mirabello.

È difficile descrivere con le parole il dettaglio, la cura e la storicità con cui è stato creato e seguito questo progetto; il modo migliore per rendersene conto è visitare di persona il museo e immergersi nella storia che il posto riporta in vita.

La sede del Museo è in Corso Italia 523 a Mirabello. Il nostro viaggio indietro nel tempo inizia percorrendo quello che da sempre è un vero e proprio simbolo per il Comune di Mirabello, ma anche per il paese: il viale alberato che porta al Palazzo Sessa-Aldrovandi. Nonostante gli immensi alberi che sormontavano la strada siano stati abbattuti da diversi anni per lasciare il posto a piante più giovani, il viale conserva intatto il suo fascino.

Entrando nel Palazzo Sessa-Aldrovandi (dove, al piano terra, è stato allestita la mostra), ci ritroviamo in un luogo incantevole: dimora naturale di un’esposizione storica che vuole portare il visitatore a una immersione totale nell’epoca che racconta.

Durante il percorso nella ‘galleria’, potrete vedere oggetti che i nostri avi erano soliti utilizzare per la vita quotidiana; avrete la possibilità di entrare in una cucina e in una camera da letto e trovarli nello stesso identico modo con cui sono stati ‘lasciati’ anni e anni or sono.

Oggetti dell’epoca; giocattoli con cui i bambini si divertivano e passavano le giornate nella campagna ferrarese; attrezzi da lavoro… Queste sono solo alcune delle cose che vi troverete ad osservare nel corso della visita, magari ritornando a pensare a quello che da piccoli vedevate sulle mensole dei vostri nonni.

Se volete vivere l’atmosfera di questa visita vi consiglio di recarvi al Museo. Potete trovare tutte le informazioni sul sito ufficiale: Ilmuseodimirabello.com.

Per adesso godetevi questi splendidi scatti, che spero rendano onore alla perfezione e alla cura con cui è stato allestito il Museo:

 

by Luca Melloni

Appassionato di tecnologia e del mangiar bene (chi non lo è? :-) ), sono autore in questo blog in quanto lavoro nell'ambito dei prodotti alimentari con la mia famiglia da diversi anni. Fin da quando ero piccolo sono sempre stato immerso nel mondo del cibo; già i miei nonni andavano a procurarsi il Parmigiano Reggiano con i pochi mezzi che avevano a disposizione ed ho sempre vissuto questa atmosfera. Specializzato in prodotti agroalimentari sopratutto per quello che riguarda la zona ferrarese e nell'ambito orto frutticolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *