I volti del Palio di Copparo

Palio di Copparo i volti

Tradizione antichissima quella del Palio che va a rivisitare, in costume, una battuta di caccia ai tempi di Ercole II d’Este. I costumi e la tradizione sono i principi del Palio che ti porta indietro nel tempo e ti fa rivivere un piccolo viaggio nel passato.

Una rievocazione, quella del Palio di Copparo, che segna la sua prima apparizione prima della seconda guerra mondiale, nel lontano 1934; poi per motivi organizzativi non si è potuto più sviluppare se non nei primi anni 70. Da quel momento non si è perso un anno che la manifestazione non si sia svolta.

La popolazione di Copparo è molto attiva in questa cerimonia tanto da crearsi un enorme successo dietro al Palio che ha portato a farlo conoscere fuori dai confini del Comune e dalla Provincia di Ferrara.

Palio di Copparo volti 2

Oggi, il Palio rappresenta la volontà di rievocare il ruolo del nostro territorio nel Cinquecento, legato inscindibilmente alla illustre Corte Ducale Estense di Ferrara.

Palio di Copparo volti 3

Di quella lontana epoca Copparo conserva oggi elementi di grande interesse urbanistico, come il “Torrione”, unico edificio restante della stupenda Delizia, la Parrocchiale di SS. Pietro e Paolo, ristrutturata alla fine del XIV secolo,e la Piazza del Popolo, del Rinascimento ferrarese.

Il Palio di Copparo si svolge 2,6,13 Giugno 2015. Vi rimando al sito ufficiale per maggiori informazioni!

Questo articolo è stato inserito in news. Bookmark the permalink.

by Luca Melloni

Appassionato di tecnologia e del mangiar bene (chi non lo è? :-) ), sono autore in questo blog in quanto lavoro nell'ambito dei prodotti alimentari con la mia famiglia da diversi anni. Fin da quando ero piccolo sono sempre stato immerso nel mondo del cibo; già i miei nonni andavano a procurarsi il Parmigiano Reggiano con i pochi mezzi che avevano a disposizione ed ho sempre vissuto questa atmosfera. Specializzato in prodotti agroalimentari sopratutto per quello che riguarda la zona ferrarese e nell'ambito orto frutticolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *