Aglio di Voghiera, naturalmente un DOP ferrarese!

Aglio di Voghiera DOP

È iniziata la raccolta del prodotto, forse, più famoso della nostra terra; con marchio DOP assegnato dall’Unione Europea nel 2007 l’Aglio di Voghiera è una delle eccellenze a livello mondiale made in Ferrara. Una qualità unica e inimitabile ha permesso a questo bulbo, o meglio ai suoi spicchi, di diventare una bontà, non solo utilizzata come condimento ma ottima in ogni occasione.

L’uomo utilizza questa pianta, o meglio il bulbo prodotto, da oramai tanto tempo che è quasi impossibile determinarne l’inizio. Pensate che già gli Egizi lo utilizzavano per tenere in salute gli schiavi!

Torniamo ai nostri tempi per parlare di un’eccellenza ferrarese che non ha eguali. La produzione dell’Aglio di Voghiera DOP è molto importante in quanto il suo gusto delicato ha permesso a questo spicchio “magico” di diventare famoso in tutta Europa.

Si raccoglie in un’area ben delimitata, in cui il terreno presenta determinate caratteristiche chimico-fisiche, le quali donano il gusto speciale del nostro prodotto.

La zona di produzione dell’Aglio di Voghiera Dop si estende per circa 100 ettari. Localizzata nei comuni di Voghiera, Masi Torello, Portomaggiore, Argenta e Ferrara, coinvolge circa 45 produttori.
citazione dal sito ufficiale dell’Aglio di Voghiera

I MILLE VOLTI DELL’AGLIO DI VOGHIERA:

Chi non conosce bene l’aglio, si limita a utilizzarlo in poche occasioni. Nelle preparazioni di condimenti per la pasta, dalla classica ricetta della pasta aglio olio e peperoncino al pesto fresco al basilico. In realtà questo prodotto è davvero “multiuso”, tanto che a Voghiera ci fanno anche un dolce estivo…

Oltre all’uso in cucina, l’aglio ha note proprietà antibatteriche. Tra i rimedi della nonna, uno spicchio d’aglio compare sempre, anche per curare i sintomi dell’influenza e del raffreddore, per regolare la pressione sanguigna, per alleviare i disturbi intestinali o contro i brufoli.

La cosa che sicuramente non tutti sanno è che lo si usa molto anche in acquariofilia per curare molte malattie dei pesci marini e di acqua dolce. L’aglio tritato fine mischiato assieme al mangime e alle vitamine specifiche cura la famigerata malattia dei puntini bianchi!

E dulcis in fundo (nel vero senso letterale) a Voghiera si usano gli spicchi bianchi prodotti dall’Allium sativum per produrre un gelato da gustare per rinfrescarvi dall’afa della pianura! Voi lo assaggereste?

 

Questo articolo è stato inserito in news. Bookmark the permalink.

by Luca Melloni

Appassionato di tecnologia e del mangiar bene (chi non lo è? :-) ), sono autore in questo blog in quanto lavoro nell'ambito dei prodotti alimentari con la mia famiglia da diversi anni. Fin da quando ero piccolo sono sempre stato immerso nel mondo del cibo; già i miei nonni andavano a procurarsi il Parmigiano Reggiano con i pochi mezzi che avevano a disposizione ed ho sempre vissuto questa atmosfera. Specializzato in prodotti agroalimentari sopratutto per quello che riguarda la zona ferrarese e nell'ambito orto frutticolo.

One thought on “Aglio di Voghiera, naturalmente un DOP ferrarese!

  1. Pingback: Racconto fotografico: aglio di Voghiera DOP, dalla raccolta al confezionamento - Sapori Ferraresi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *